Feedback

Quello che mi colpisce di Sara è la passione “donchisciottesca” con cui fa il suo lavoro: in un mondo editoriale pieno di storture, in cui è difficile trovare spazio a meno di non avere un milione di follower sul social del momento, lei si muove e si propone con un entusiasmo e un’onestà intellettuale rari. La delicatezza, la cura, la professionalità che ha dedicato al mio romanzo per renderlo migliore sono davvero impagabili.

Sono molto grata a Sara per diversi motivi, il più evidente è che senza di lei “Aria e altri coccodrilli” non sarebbe un libro. Tutti gli altri sono molto difficili da elencare e hanno a che fare con l’essere umani o, per usare una sua espressione, con l’essere “belle persone”. E Sara, per come ho avuto modo di conoscerla, è una bravissima professionista ma è anche una persona bellissima.
– Silvia Pillin, autrice

Cosa dire di Sara? L’ho trovata davvero per caso, probabilmente è stato l’universo a farmela scovare. Ero su uno di quei siti di fan fiction e stavo messaggiando con una lettrice che mi ha suggerito di contattare Sara per chiederle aiuto per il mio libro. Quando le ho scritto non sapevo minimamente quale trattamento facesse a caso mio, ma lei mi è venuta incontro aiutandomi a capirlo. Mi ha proposto di sottoporre il mio testo ad una valutazione per capire come migliorarlo. La sua scheda è stata una delle poche email più belle che avessi mai ricevuto. Mi ha mostrato i punti deboli che conteneva con professionalità e delicatezza, ma mi ha anche fatto notare i suoi lati positivi spronandomi a dare il meglio di me. Leggendo le sue parole ho sentito la mia mente aprirsi ad una moltitudine di idee, sentivo il fuoco della passione e la voglia di rimboccarmi le maniche che avevo perso. Sento la creatività rinascere dentro di me grazie a lei. È stata davvero gentilissima, disponibile e molto professionale. Sono sicura che la ricontatterò anche in futuro. Grazie di cuore!
– Stefania Bardella, autrice

L’incontro con Sara Gavioli è stato del tutto casuale: ho semplicemente guardato un suo video postato su facebook che trattava un argomento accattivante “Le cinque scene da evitare in un romanzo”. Come scrittore self ho spesso seguito on-line i suggerimenti di questo tipo; alcuni interessanti, altri meno; tutti, comunque, tesi ad “accalappiare” lo scrittore neofita al fine di raggiungere uno scopo: quello di cliccare il pulsante “iscriviti ora” e le conseguenze note. Sara, no. Già dalle prime parole ho notato in lei un’onestà di fondo, di chi compie il suo lavoro con lo scrupolo e la passione (termini abusati ma veri) per la scrittura, Il suo parlare tranquillo, senza la prosopopea di chi vuole indottrinarti, mi è parso immediatamente sincero. Ho guardato gli altri video per la riprova: era sempre lei, continuava a parlare da sola, senza fronzoli mediatici, dell’unico argomento a cui tiene molto. Non che mi dicesse qualche novità sullo “show don’t tell” ed altre amenità simili, ma lo comunicava con la grazia e la severità di chi ritiene davvero utile che certe regole vengano rispettate. Conclusione, le ho inviato un mio racconto; uno dei meno facili da leggere: un metaracconto. La sua scheda di valutazione, di ben sei pagine, l’ho trovata finanche più ampia di quello che mi sarei aspettato. Le valutazioni, condivisibili, rispondenti e competenti. Insomma, mi hanno davvero aiutato a capire ciò che bisogna fare (o non fare) quando si scrive. Bravissima.
– Enzo Pagano, autore

Mi ritengo molto fortunato ad aver incrociato quasi per caso il mio cammino con quello di Sara. Ho lavorato con diversi Editor prima di conoscerla e alla fine il mio manoscritto veniva sistemato, elogiato e rimandato al mittente. Ho pubblicato in precedenza due fiabe che hanno venduto molto bene e sicuramente grazie anche al lavoro svolto dagli Editor. Sentivo dentro di me che mi mancava qualcosa e ho iniziato a cercare quello che ritenevo necessario per un mio progetto di crescita. Vedevo il cuore nei post di Sara, a tal punto che ho deciso di contattarla. È stata una scelta azzeccata in quanto lei ti propone un progetto di crescita e non è uguale per tutti. Ogni autore va seguito in un modo diverso dagli altri, come del resto ogni opera necessita di un lavoro che non sia standardizzato ma che sia specifico per il miglioramento dell’opera stessa.
Ha realizzato una scheda dettagliata nella quale ha analizzato tutto in maniera scrupolosa. Sembrava quasi che il romanzo lo avesse scritto lei tanta era la passione con cui ne parlava, ma allo stesso tempo con freddezza ha evidenziato tutte le cose da sistemare. Un Editor deve essere camaleontico: un po’ ti coccola e un po’ ti bastona sugli errori o disattenzioni commesse. La sua scheda ha innestato in me un tumulto di creatività: più la leggo e più capisco dove e come intervenire per sistemare tutte le mie carenze da scribacchino quale sono.
Vorrei abbracciarti ma non si può… Grazie, Sara, di tutto l’amore che metti nel tuo lavoro e che arriva anche attraverso un freddo monitor di pc.
– Luigi, autore

Ho scelto di affidare il mio lavoro a Sara dopo averla conosciuta un po’ e aver capito quanta passione mette nel suo mestiere. Ma si sa: a parlare sono bravi tutti, però posso dirvi che, al contrario di molti, Sara è quel che dice di essere. In breve: onesta e disponibile, ma soprattutto capace.  Del percorso  che ho svolto con lei considero il miglioramento del mio testo, che di certo è stato non indifferente, la parte meno importante. Grazie ai suoi consigli e alle sue critiche ho appreso le basi per scrivere meglio e so già a chi affidare il mio prossimo lavoro. Datemi retta: fatelo anche voi.
– Roberto Fancellu, autore

Precisa, attenta, si intrufola dolcemente dentro il tuo testo cercando di capire l’atmosfera, ma sa anche come e dove intervenire per renderlo più fluido e per stanare emozioni racchiuse in lessico e frasi troppo lunghe e barocche. Veloce e appassionata, scova refusi ovunque e li cattura senza pietà.
Sa anche suggerirti stili narrativi più efficaci, insomma non è solo un editor ma anche una maestra di scrittura. GRAZIE DI CUORE!
– Ramona Parenzan, autrice

Ho editato con Sara un paio di racconti che intendevo inviare a dei concorsi. Avevo già lavorato con altri editor, di conseguenza sapevo già cosa aspettarmi. Considero il fatto di interagire con più editor un modo di arricchire il mio bagaglio di esperienza con visioni diverse. Non sono stato deluso. Entrambi siamo dotati di caratteri forti e determinati, una premessa che avrebbe potuto portare a piccoli scontri. Non è avvenuto niente del genere perché Sara sa lavorare in ottica di miglioramento del testo, senza che questo diventi un modo di affermare una propria visione personale. La chiarezza nell’esporre le ragioni di alcuni interventi e la sua capacità di mantenere il rapporto su un piano di complice collaborazione sono punti di forza che ho apprezzato molto. Sono contento del risultato finale e di certo avrò ancora modo di lavorare anche con lei.
– Mario Pacchiarotti, sporcapagine

Se non fosse per Sara io, molto probabilmente, non starei qui a scrivere. Se lei non avesse letto il mio romanzo e l’avesse proposto alla Strada per Babilonia probabilmente io, per la seconda volta nella vita, avrei gettato la spugna… e stavolta per sempre. Quindi a lei devo tantissimo. Quando abbiamo iniziato l’editing del romanzo mi sono da subito trovato in perfetta sintonia con lei. Professionale e sempre pronta a discutere anche sui dubbi più insignificanti che mi venivano fuori. Mi è piaciuto così tanto lavorare con lei che spero se ne ripresenterà l’occasione in futuro. Dire di lei che è una grande, non solo per quello che ha fatto ma anche per tutto il lavoro svolto insieme, potrebbe sembrare a qualcuno un complimento banale ma è veramente quello che penso. Sara è l’editor col quale ogni scrittore vorrebbe lavorare.
– Marco Chiaravalle, autore

Ho iniziato a leggere i post sul blog di Sara e da subito mi sono detta: questa ragazza è in gamba! Così l’ho contattata. Ho trovato fin dal primo approccio una serietà e professionalità che mi hanno sempre di più convinto… quindi ho inviato il mio manoscritto. La risposta non si è fatta attendere.  Il lavoro che ha svolto è stato al di sopra delle mie aspettative, ho trovato in Sara una persona disposta a vedere nell’inesperienza qualcosa da incoraggiare, stimolare. Continuerò questo percorso con lei, perché sono sicura che ne verrà fuori qualcosa di bello!
– Paola, autrice

Sara è una lettrice attenta e precisa. Le sue valutazioni sono ben dettagliate e ogni appunto è motivato e criticato secondo una logica obiettiva, non di gusto personale. Sa trovare i punti forti di un testo, quelli da evidenziare, e quelli deboli, sui quali lavorare per migliorare. Professionista seria, capace e preparata.
– Annalisa Panesi, editore